Lewis Hamilton si fa beffe degli avversari: “Sembravano le Kardashian”

Attendeva da tempo il modo per parlar male di loro, Lewis Hamilton, che oggi ridicolizza una scuderia avversaria.

Finita? Neanche per sogno, abbiamo appena iniziato. Ormai si sa, quando un campionato di Formula 1 esaurisce le domeniche lavorative, i piloti, non tutti ovviamente, cercano di registrare un po’ le cose delle scuderie avversarie che non sono andate benissimo, per cercare di innervosirle. Ed infatti, le schermaglie dialettiche tra Lewis Hamilton e la Red Bull, sono appena ricominciate. Mettetevi pure comodi. Lewis Hamilton (Ansa Foto)Lewis Hamilton Mercedes (Ansa Foto)

In realtà, quando uscì fuori la vicenda del budget cap, quindi prima della fine del Mondiale 2022, Lewis capì che poteva smettere di parlare di quanto secondo lui gli fosse stato rubato ad Abu Dhabi 2021, per incolpare gli acerrimi rivali, di qualche altro scandalo. Ovviamente, anche la casa dei Tori, ha le proprie voci che cantano e di fatto, sull’argomento, non si fece attendere la risposta piccata di Helmut Marko.

Lewis Hamilton mette in ridicolo la Red Bull

In realtà, ovviamente in questo momento a casa Red Bull, le critiche si sentono poco e da lontano, visto che il Mondiale, per la seconda volta consecutiva, lo ha portato a casa Max Verstappen. E volendo continuare a parlare della parte meramente sportiva del campionato conclusosi da poco, proprio Hamilton ha finito il suo periodo forse più brutto della carriera. L’inglese infatti, non era mai andato più in basso di una quinta posizione finale nella Classifica Piloti, ma qualcuno in Mercedes, ha già minimizzato tutto, difendendolo.

Tutto male, quindi. No, quasi. Perché il carattere abbastanza difficile di Verstappen, ha rischiato di rovinare le cose a casa del team delle bevande energetiche, e così Lewis Hamilton, da pilota navigato qual è, ha colto la palla al balzo per rendere ridicolo tutto l’accaduto, davanti alle telecamere. In Brasile infatti, l’olandese non ha aiutato Checo Perez che voleva il secondo posto in assoluto al Mondiale, e dopo poco, lo stesso messicano ha ammesso di essere stupito e di non capire come mai la scuderia non fosse stata più dura col compagno.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia

Telegram – Gruppo
Facebook – Gruppo

Non vedeva l’ora di contro rispondere a Marko, allora, il sette volte campione del mondo, che intervistato da Chanel 4, ne ha approfittato per portare i piloti in tuta blu, ad un livello più consono a blog di gossip, che sportivi. Infatti, ecco come il classe ’85, ha strappato un sorriso ai presenti, pur dicendo parole avvelenate: “Ad essere onesti, quello che è successo con la Red Bull in Brasile mi ha ricordato un po’ il reality show ‘Kardashian’. È stato abbastanza divertente, molte delle cose che ho sentito nei giorni successivi sono state molto divertenti”, dice. “Sono sicuro che tutto questo sarà su Netflix, sarà fantastico per i fan”, ammette infine, riferendosi alla prossima stagione di Drive to Survive.

Author: Justin Anderson