Fernando Alonso, l’ex compagno: “Tutto sulle mie spalle”

Ancora ruggini con la sua ex squadra, Fernando Alonso subisce ora le parole dell’ex compagno di scuderia: ecco quali.

A quanto pare, la voglia di cambiare aria, non riguardava solo Fernando Alonso, ma quella di vederlo uscire dalla porta, era anche di tanti in casa Alpine. Cose quindi reciproche, l’uno che si libera dell’altra, non crediamo che saranno più così uniti. Ed Alonso dal canto suo, aveva fatto capire che ci fosse tensione, quando pochi giorni fa ha parlato della gioia di andare via dalla scuderia francese. Fernando AlonsoFernando Alonso (Ansa Foto)

Sicuramente, chi resta legato alle ragioni della scuderia è Esteban Ocon, che infatti in Alpine ci resterà, e magari non vede l’ora di accogliere sul sedile accanto, il connazionale Pierre Gasly. Sicuramente meno ingombrante di un nome come quello di Alonso, già due volte campione del mondo e che, come si sarà capito, nell’ultimo anno non pare aver fatto niente per farsi amare dall’ambiente Alpine. E dire che solo un anno fa, le due parti si auguravano un futuro radioso insieme. Ma ora, è addirittura difficile immaginare che si resti amici, almeno quello.

Fernando Alonso accusato direttamente da Ocon

Probabilmente, l’asturiano, amico di Ocon non lo è mai stato, ma anche se così fosse, certamente non giureremmo che lo sono ancora oggi. Esteban, aveva già fatto capire che i comportamenti dello spagnolo non stavano certo andando bene, secondo il suo pensiero ed infatti, dopo Abu Dhabi, c’erano state le prime parole forti del francese. Ora, inoltre, il ragazzo di Evreux, ha avuto anche un’altra opportunità, parecchio ghiotta, per togliersi i sassolini dalle scarpe: un’intervista con un quotidiano del suo Paese.

Il classe ’96, ha infatti parlato ai microfoni de L’Equipe, che è ovviamente giornale interessato alle sorti della Alpine, nonché dell’arrivo di un secondo pilota francese. E così, il ventiseienne ha subito tirato in ballo, anche l’ex compagno di scuderia: “Spero che cambi perché, onestamente, era il 98% sulle mie spalle ed il 2% sulle spalle di Alonso. Non ero oberato di lavoro, ma ho fatto tutto lo sviluppo nel simulatore e quasi tutti i viaggi di marketing”. Anche se la suddivisione è effettivamente cosa di cui si occupa il team, è evidente che il francese voglia parlare dell’ex compagno.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia

Telegram – Gruppo
Facebook – Gruppo

Il clima, sembra diventare più disteso, al solo passaggio invece, proprio su Gasly, ma anche qui Ocon, non dimentica le critiche mosse a sua volta dallo spagnolo nei suoi confronti: “Penso che io e Pierre possiamo condividere questo lavoro molto bene. Mi aiuterà a mantenere più energia per la prossima stagione. Sono sicuro che sarà molto meglio così“, ha infatti dichiarato il pilota numero 31. Per concludere, Ocon vorrebbe lanciare un monito alle altre scuderie: “Con i suoi due francesi, Alpine spera di solleticare i primi tre posti nel campionato costruttori nel 2023”.

Author: Justin Anderson