ecco tutti i nazionali della Serie A, squadra per squadra

Chi tiferemo al Mondiale 2022? Magari lo faremo preferendo i calciatori del nostro club del cuore: ecco chi sono.

Che l’Italia non sarà ai Mondiali per la seconda volta consecutiva, lo sappiamo ormai tutti. Mancini sta ripartendo dai giovani, persino da un sedicenne, Simone Pafundi, un po’ come fece con Nicolò Zaniolo qualche anno fa. Si riparte dai giovani e si spera che, dopo l’Europeo vinto nel 2021, la Nazionale azzurra di calcio, spera di tornare nel binario giusto, a breve e con nuovi campioni da amare. Piotr Zielinski - Napoli (Ansa Foto)Piotr Zielinski – Napoli (Ansa Foto)

Ed infatti, piacciono sempre più le squadre di Serie A che utilizzano più italiani, specie appunto, in un momento di difficoltà come questo. Bene quindi la Juventus, che ha due giovani come Miretti e Fagioli da seguire, oltre a Bonucci, Gatti, e Chiesa. Anche il Napoli di Meret, Di Lorenzo, Politano e Raspadori. Per le prossime amichevoli però, c’è anche chi arriva dall’estero, come Emerson Palmieri e Scamacca, West Ham, Verratti dal Paris Saint-Germain, Gnonto dal Leeds e Grifo dal Friburgo. Ok, ma ai Mondiali che squadra seguiremo?

Mondiali 2022: ecco chi parte dalla Serie A

La Serie A, come gli altri campionati, ora starà ferma per un bel po’. Quasi 50 giorni, mancano adesso alla prossima gara del campionato italiano, con gli azzurri che poi non andranno ai Mondiali, e non ci daranno quindi, nemmeno la distrazione giusta. Ed allora, non potendo andare al mare per la competizione che stavolta si gioca in inverno, quale squadra da tifare sceglieremo per Qatar 2022? Probabilmente, ci divideremo un po’, scegliendo i beniamini personali o quanto meno, i calciatori della nostra squadra del cuore. Ma quanti e quali sono?

Andremo in ordine alfabetico, con la Serie A che quindi presenta per prima l’Atalanta. Dei nerazzurri, i presenti in Qatar saranno quattro: Pasalic, Maehle, De Roon, Koopmeiners, per Croazia, Danimarca e gli ultimi due per l’Olanda. Ce ne saranno due anche per il Bologna, il polacco Skorupski e lo svizzero Aebischer. La Cremonese ha un convocato messicano, si tratta di Vasquez, mentre l’Empoli non ne ha neanche uno e la Fiorentina, cinque. Zurkowski per la Polonia, Gonzalez per l’Argentina, Amrabat per il Marocco e la coppia composta da Jovic e Milenkovic, per la Serbia. Poi abbiamo due argentini, Lautaro Martinez e Correa, e due olandesi, de Vrij e Dumfries, per l’Inter. Con loro, Brozovic, croato, Onana, camerunense, Lukaku per il Belgio. Sono ben undici, i convocati della Juventus: Alex Sandro, Bremer e Danilo, Brasile; McKennie, Stati Uniti; Rabiot, Francia; Szczesny e Milik, Polonia; Kostic e Vlahovic per la Serbia e Paredes e Di Maria con l’Argentina.

Partono Milinkovic-Savic e Vecino, Serbia e Uruguay per la Lazio, nessuno per il Lecce e sette per il Milan, ovvero: Kjaer, Danimarca; Dest, Stati Uniti; Hernandez e Giroud, Francia; De Ketelaere per il Belgio; Ballo-Touré per il Senegal e infine, Leao per il Portogallo. Zero per il Monza, cinque per il Napoli: Kim, Zielinski, Anguissa, Lozano e Olivera, rispettivamente per Corea del Sud, Polonia, Camerun, Messico e Uruguay. Andando avanti ci sono i convocati della Roma, con Dybala che va con l’Argentina, Viña con l’Uruguay, Zalewski con la Polonia e Rui Patricio per il Portogallo. Ben tre sono i nazionali della Salernitana in Qatar: Piatek con la Polonia, Dia col Senegal, Bronn per la Tunisia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia

Telegram – Gruppo
Facebook – Gruppo

Tre pure per la Sampdoria, ovvero il polacco Bereszynski, il marocchino Sabiri e il serbo Djuricic. Il Sassuolo avrà ai Mondiali Erlic, croato, lo Spezia un polacco e un gallese, ovvero Kiwior ed Ampadu, mentre il Torino ne ha cinque. Vlasic della Croazia; Rodriguez della Svizzera; Lukic, Radonjic, Milinkovic-Savic della Serbia. A chiudere, Ebosse dell’Udinese per il Camerun, e quattro calciatori del Verona. Sono Hrustic dell’Australia, Hongla del Camerun, Lazovic e Ilic della Serbia. Ce ne sono tre anche della Serie B: Bari: Cheddira (Marocco); Benevento: Glik (Polonia); Brescia: Karacic (Australia).

Author: Justin Anderson